Avvio attività pubblici esercizi - Comune di Arcore (MB)

guida ai servizi - Comune di Arcore (MB)

Avvio attività pubblici esercizi

Responsabile del procedimento: Giorgio Favarato
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Ufficio Commercio

  • Responsabile dell'ufficio: Giorgio Favarato
  • Telefono: 039.6017305
  • Email: commercio@comune.arcore.mb.it
  • Orari: Lun : 15.30-17.00 Mer : su appuntamento Sab : 08.45-11.45
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Ufficio Commercio

  • Responsabile dell'ufficio: Giorgio Favarato
  • Telefono: 039.6017305
  • Email: commercio@comune.arcore.mb.it
  • Orari: Lun : 15.30-17.00 Mer : su appuntamento Sab : 08.45-11.45
Cos'è: La somministrazione negli esercizi pubblici consiste nel vendere alimenti e bevande per il consumo sul posto. La vendita avviene all’interno dei locali dell’esercizio o in un’area attrezzata e aperta al pubblico. I pubblici esercizi sono bar, tavole fredde, ristoranti.
Le attività di somministrazione di alimenti e bevande possono avere una o più delle seguenti denominazioni (articolo 63 della Legge Regionale 02/02/2010, n. 6):
-ristorante, trattoria, osteria con cucina e simili: esercizi che somministrano pasti preparati in un’apposita cucina. Hanno un menù con una vasta varietà di piatti e sono dotati di servizio al tavolo;
-esercizi con cucina tipica lombarda: ristoranti, trattorie, osterie che somministrano alimenti e bevande tipici della tradizione locale o regionale;
-tavole calde, self-service, fast food e simili: esercizi che somministrano pasti preparati in un’apposita cucina, ma privi di servizio al tavolo;
-pizzerie e simili: esercizi della ristorazione, con servizio al tavolo, che preparano e somministrano pizze;
-bar gastronomici e simili: esercizi che somministrano alimenti e bevande, compresi i prodotti di gastronomia preconfezionati o precotti usati a freddo. L’esercente deve assemblare, riscaldare e farcire questi prodotti ed effettuare tutte quelle operazioni che non equivalgono né alla produzione né alla cottura;
-bar-caffè e simili: esercizi che somministrano bevande, comprese quelle alcoliche di qualsiasi gradazione, dolciumi e spuntini;
-bar pasticceria, bar gelateria, cremeria, creperia e simili: bar-caffè che somministrano prodotti di pasticceria, gelateria e dolciari;
-wine bar, birrerie, pub, enoteche, caffetterie, sala da the e simili: esercizi che somministrano specifiche tipologie di bevande eventualmente accompagnate da spuntini, pasti e/o piccoli servizi di cucina;
-disco-bar, piano bar, american-bar, locali serali e simili: esercizi che somministrano alimenti e bevande e svolgono servizi di intrattenimento;
-discoteche, sale da ballo, locali notturni: esercizi che somministrano alimenti e bevande e svolgono prevalentemente attività di trattenimento;
Chi può richiederlo: I soggetti interessati ad avviare questo tipo di attività
A chi è destinato: al medesimo richiedente
Modalità di Attivazione: A domanda
Come si richiede : Prima di iniziare l’attività di somministrazione di alimenti e bevande occorre presentare in via telematica al sito www.impresainungiorno.gov.it la SCIA per la notifica, di cui al Decreto n. 4221 del 24/04/2007, ai fini della registrazione da parte dell’ASL 3 in conformità a quanto previsto dai Regolamenti (CE) 852 –853 –854 –882/2004.
Per svolgere l'attività nel territorio comunale è necessario presentare SCIA per somministrazione di alimenti e bevande, come previsto dall'articolo 69 della Legge Regionale 02/02/2010, n. 6 e dall'articolo 19 della Legge 07/08/1990, n. 241, utilizzando l’apposito modello reperibile sul sito del comune ed inviarlo per posta certificata all’indirizzo di posta certificata istituzionale del Comune, e deve indicare i seguenti elementi essenziali:
-nome, cognome, luogo e data di nascita, residenza, nazionalità e numero di codice fiscale; se trattasi di persona giuridica o società, denominazione o ragione sociale, sede legale, numero di codice fiscale o partita Iva;
-certificazione o autocertificazione del possesso dei requisiti morali e professionali di cui agli artt. 65 e 66 della L.R. 06/2010;
-ubicazione dell’esercizio.
Spese a carico dell'utente: nessuan
Dove rivolgersi: COMMERCIO E POLIZIA AMMINISTRATIVA Comune di Arcore, Largo V. Vela, 1 20862 Arcore (MB) Orario: Lunedì 15.30 – 17.00 Mercoledì 08.30 - 12.30 Sabato 08.45 – 11.45
Documenti da presentare: Alla suddetta scia telematica deve essere allegata la seguente documentazione: a) planimetria dei locali, in scala non inferiore a 1:100, con l’indicazione della superficie totale del locale e di quella destinata all’attività di somministrazione in mq, debitamente sottoscritta da tecnico abilitato; dalle planimetrie, relative allo stato di fatto o al progetto, dovranno essere deducibili i requisiti di sorvegliabilità dell’esercizio ai sensi del decreto del Ministero dell’Interno 17 dicembre 1992, n. 564; b) la certificazione o autocertificazione di conformità urbanistico edilizia e di agibilità dei locali; c) il certificato di prevenzione incendi in tutti i casi previsti dalla legge o la relativa istanza inoltrata al Comando Provinciale VV.FF. (solo per le attività per le quali è previsto dalle disposizioni statali vigenti in materia quali ad es. locali nei quali l’attività di intrattenimento è prevalente sull’attività di somministrazione quali sale da ballo e locali notturni); d) la certificazione o autocertificazione della disponibilità dei parcheggi; e) la documentazione di previsione di impatto acustico ove prevista dalla normativa vigente; f) la documentazione idonea a comprovare la disponibilità del locale nel quale si intende esercitare l’attività di somministrazione di alimenti e bevande; g) comunicazione orari di apertura e chiusura. La documentazione di cui alle lettere a), b), c),e) f) può essere presentata dal richiedente al comune anche dopo il rilascio del titolo abilitativo comunale, ma in ogni caso, obbligatoriamente, prima dell’inizio dell’attività. Le Segnalazione certificate relative ad attività di somministrazione nei quali la stessa viene esercitata congiuntamente ad altre attività commerciali e di servizi, devono indicare la superficie riservata a ciascuna attività.
Note: Cambio della ragione sociale Chi intende effettuare una variazione societaria in un pubblico esercizio per una delle seguenti cause: - cambio di natura giuridica - denominazione sociale - legale rappresentante deve presentare la segnalazione certificata da inviare in forma esclusivamente telematica dichiarando: 1) i dati anagrafici del richiedente 2) il numero di Codice Fiscale 3) l'oggetto della richiesta 4) il numero di iscrizione al REC per la somministrazione (aggiornato), requisiti professionali alla somministrazione 5) la nomina dell'eventuale delegato/preposto (solo per le società) 6) la sorvegliabilità dei locali (DM 564/92 e successive modificazioni) 7) l'assenza di modifiche allo stato di fatto dei locali Alla comunicazione telematica devono essere allegate tutte le autorizzazioni e licenze in originale e copia autenticata dell'atto di modifica societaria registrato. Vendita d'asporto Gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande possono vendere per asporto le bevande, i pasti che somministrano, i prodotti di gastronomia e i dolciumi, compresi i generi di gelateria e di pasticceria. L'attività di vendita è sottoposta alle stesse norme vigenti degli esercizi di vicinato (articolo 5 della Legge 25/08/1991, n. 287).
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

  • Titolare del potere sostitutivo: Vittorio Fortunato

Documenti allegati

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (179 valutazioni)